I due sessi forti

Dicono che il segreto sta nel ragionare come un uomo. Sarà vero? Qualcuno mi aveva detto che noi donne siamo comprensibilmente più emotive, riflessive e profonde di un uomo. Su questo non avevo alcun dubbio.
Quello che però avevo sempre invidiato degli uomini era il loro riflettere meno e la loro impulsività nell’agire. Loro sono istintivi e non rimuginano un’ora su un paio di denim. 

La loro vita è più snella:

  • Un taglio di capelli non è un affare di stato che, in aggiunta, a una donna costa un occhio della testa
  • La scelta degli outfit non è così ricercata. Loro non hanno tutta una serie di curve da considerare nella scelta di un capo di abbigliamento
  • Non devono subire dolorose cerette all’inguine
  • Quando vogliono fare una cosa la fanno. Quando non vogliono farla, semplicemente, non la fanno. (Questa è di gran lunga la cosa meravigliosa che caratterizza gli uomini).

Per quello che ne sapevo, a volte si era dimostrato utile utilizzare un approccio alla vita più distaccato e razionale, proprio come un uomo. Specialmente in situazioni di stress, ragionare come un uomo è letteralmente un salvavita. Ma avrei mai iniziato a ragionare esclusivamente come un uomo, abbandonando così tutte le complessità del cervello femminile?
Cosa succederebbe se un giorno tutte le donne iniziassero a ragionare come gli uomini? Oltre al fallimento di settori come moda e cosmetica, il disequilibrio sarebbe evidente. Immaginate un appuntamento tra xy, in cui x è la donna e y è l’uomo. Il povero y si troverebbe lo stesso attratto da una donna che ragiona come il suo migliore amico Bill, campione di birra pong 2015? Oltre ad essere terribilmente inquietante, costituirebbe una fonte di disagio. Sbaglio?

Specialmente in una coppia è fondamentale che uomo e donna utilizzino naturalmente i propri schemi e i propri modi di pensare e agire. Imparare a conoscere il funzionamento del cervello del proprio partner potrebbe senz’altro condurre a una maggiore comprensione reciproca.

Uomo e donna sono estremamente diversi, ma è proprio la bellezza della loro diversità a renderli uno dipendente dall’altro. Un uomo senza una donna e una donna senza un uomo? Per quanto si finga di essere cinici: no, non è possibile.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...