La fortuna (spesso non compresa) di essere single

Iniziavo ad avvertire i benefici dell’essere single. Primo fra tutti era quello di non dover rendere conto a nessuno di dove fossi e di cosa facessi. È vero, non ricevevo il buon giorno tutte le mattine, ma l’altro lato della medaglia era proprio quello di non doverlo mandare. Un peso in meno non indifferente.
Parliamo anche solo del caffè: quanti caffè offerti la mattina a colazione solo perché sei single? E soprattutto, quanto tempo hai per dedicarti semplicemente alle tue cose, senza dover badare a impegni altrui?

Iniziavo a gustarmi a pieno i momenti di egoistica indipendenza, di surreale pace interiore. Dopo essere stata per troppo tempo una balia per persone insicure, avevo ricominciato ad essere completamente focalizzata su me e sui miei obiettivi. Mi domandavo: essere single portava inevitabilmente a un maggior successo e gratificazione personale?Essere single, nella più totale e drastica accezione del termine, garantiva una vita più soddisfacente dal punto di vista professionale e delle relazioni umane? 
Per quel che mi riguardava, decisamente sì, a meno che non avessi trovato un uomo in perfetto equilibrio con me, tale da non compromettere il raggiungimento dei miei obiettivi. Utopia.
Dopo essermi quasi annullata per colmare le insicurezze altrui, avevo maturato una sorta di repulsione e paura nei confronti degli uomini. Tutti compresi. A partire dal cliente che mi consegnò una bellissima lettera a lavoro (too much per i miei gusti), fino al cassiere di un ristorante che si presentò dichiarando esplicitamente l’intenzione di divertirsi. Nella mia testa scattava solo il pensiero che finisse di parlare, con un’ora di pausa pranzo bisognava ottimizzare il tempo fino all’ultimo secondo. Era scontato che sarei rimasta rigorosamente single fino a quando non avessi trovato una persona più determinata, più forte, più sicura di me. Utopia.

Così mi ero ritrovata ad accettare di andare a vivere a Milano, a partire da Gennaio. Finalmente grazie a un’amica avevo trovato un appartamento e avrei potuto definitivamente lasciarmi alle spalle tante cose. E soprattutto, avrei avuto la più totale concentrazione per laurearmi e lavorare a ritmi più sostenuti. Se fossi stata ancora fidanzata probabilmente non avrei fatto questo passo, diciamoci la verità.

Per questo sì, essere single era in un certo senso uno stimolo a fare qualcosa per se stessi, per rimettere insieme i pezzi e crescere. Per ambire al meglio. E soprattutto, per prepararsi a poter sostenere una relazione equilibrata, nel pieno rispetto da entrambe le parti, in un continuum che porta alla crescita.

Essere single, per me, era la condicio sine qua non. Bisognava essere single per completarsi. Bisognava essere single perfino per essere fidanzati in un ipotetico futuro. Se potesse essere una legge universale, dovremmo tutti essere un po’ più single nella vita. Probabilmente il PIL potrebbe trarne giovamento.

Chiara Airoldi 

Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. TADS ha detto:

    essere single significa appartenere a una casta elitaria, una sorta di nobiltà filosofica non compresa dalla massa, per fortuna, ma poi… che te ne fai di un uomo più determinato di te???

    Piace a 1 persona

    1. martiniandsex ha detto:

      Probabilmente nulla

      Mi piace

  2. Bianca ha detto:

    Sono finita sul tuo articolo non so piu nemmeno come, e dato che sono in viaggio, con nulla da fare, ho deciso di leggerlo e di risponderti, perché l’argomento mi interessava particolarmente. Sono stata della tua idea per ben 3 anni della mia vita. 3 anni senza uomo, concentrata sulla mia carriera e sui miei obiettivi. Non mi accontentavo mai, di nessuno. Nessun uomo era abbastanza per me. Nonostante i salti mortali, oserei dire, di alcuni. Convinta del tuo stesso identico pensiero e fiera della mia “liberta” , fino a che, ahimè, mi sono innamorata. E non è l’innamoramento classico che si ha da ragazzine.. è qualcosa che va oltre, che mette tutto in discussione. Quello che si vede nei film, che si sogna da bambine.
    E ti dirò, non troverai mai un uomo piu determinato di te, perché noi donne siamo tutto un po’ piu degli uomini.
    Convivo ormai da un anno, e la vita da single non la rivorrei per nulla al mondo.
    Quando tu all’inizio dell’articolo dici che è un peso scrivere il buongiorno al mattino, bhe non dovrebbe essere un peso, bensì un piacere. Se è o diventa un peso, lascia stare, ma da subito!
    Le cose nascono quando meno te lo aspetti, e forse quando meno le vorresti. Mi permetto anche di dirti, che l’uomo che merita di starci a fianco è quello che lascia vivere la tua “parte single”, quello che ti sostiene nei tuoi obiettivi, nei tuoi successi e nei tuoi fallimenti. Non quello piu determinato, piu forte o piu sicuro di te. Perché, è quello, che ti annulla.
    E per ultimo, non saltare alle conclusioni cosi in fretta, la vita da fidanzati può essere di gran lunga meglio, di quella da single. Te lo dico per esperienza personale.
    Poi mai dire mai eh, magari fra un paio di mesi mi lascio e mi rimangio tutto 🙂

    Ps. I caffè me li offrono ancora, forse piu di prima.

    Ciao Chiara!

    Una tua vecchia compagna di classe 😉

    Mi piace

    1. martiniandsex ha detto:

      Che piacere risentirti!
      Col cuore in mano ti posso dire che non vedo l’ora di vivere una relazione come la tua. E se accadrà, ben venga!
      È vero essere single ha dei vantaggi a volte, come degli svantaggi. Viceversa avere una relazione. Tutto sta nel come viviamo le cose e anche alla nostra personalità. Concordo con te, un bacio

      Mi piace

  3. Halyna ha detto:

    Brava! !!ho letto tutto e ti confesso che mi sono vista in quelle righe 😄io sono single con un bimbo piccolo. ..e solo ora a distanza di 2anni da quando ho lasciato mio ex che ho acquistato una certa lucidità mentale…sto benissimo così! Ho una casa mia,un bimbo bellissimo,un lavoro per quelle ho studiato tanto. ..non mi manca niente! E non mi accontento più di mezzo uomini.o tutto o niente! Non voglio più le cose o persone a metà! Ciao e grazie per aver condiviso la tua esperienza.

    Piace a 1 persona

    1. martiniandsex ha detto:

      Sono felice di averti trasmesso quello che intendevo, nella maniera più semplice e concisa!
      Sono sicura che tuo figlio crescerà con dei principi sani, dei capisaldi, perché una volta che noi donne acquisiamo sicurezza, non c’è nulla che tenga. Siamo una forza così grande che nemmeno ce ne rendiamo conto

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...